.

.

Le Lettere di Babbo Natale, seconda edizione Bompiani 2010



Le Lettere di Babbo Natale








di J.R.R. Tolkien
A cura di Baillie Tolkien
Edizione italiana a cura di Marco Respinti
Bompiani, Milano, 2004, pp. 112
Illustrazione di copertina di J.R.R. Tolkien (non attribuita)
Rilegato con sovraccoperta





Note di copertina
La pia leggenda narra che attorno all'Anno del Signore 280 a Parara, nei pressi di Myra, nell'attuale Turchia, nacque un tale a cui fu messo nome Nicola. Pietoso e gentile di animo, si dice abbia un dì distribuito ai poveri e agl'indigenti tutte le abbondanti ricchezze del patrimonio di famiglia, per poi errare solo soletto nelle campagne ed assistere bisognosi e ammalati. Nicola consacrò la propria esistenza al servizio di Dio e, giovanissimo, divenne vescovo di Myra. Durante le persecuzioni scatenate dall'imperatore Diocleziano, fu esiliato e conobbe persino il carcere, ma nel 325 non mancò all'importantissimo Concilio di Nicea. Quando Nicola morì, nel 343, si diffuse immediatamente un culto popolare che lo voleva patrono dei bambini.

Sulla figura di questo Uomo del Natale si concentra anche una lunga serie di simbologie precristiane. Il 25 dicembre come nascita di Gesù Cristo è - si sa - una convenzione che la Chiesa cattolica ha scelto appositamente per inserirsi (sovrapporsi e inculturarsi) in un tempo forte già presente nel calendario di un numero di popoli sia mediterranei sia nordeuropei.

In Tolkien, l'intersezione fra la nascita precristiana del sole e l'avvento cristiano del Figlio di Dio è ripresa nella parentela fra Babbo Nicola Natale (il figlio) e Nonno Yule (il padre), il secondo che origina il primo e il primo che dà senso pieno al secondo. Del resto, il Babbo Natale tolkieniano testimonia nel proprio nome scritto per intero come "Santa Claus" possa sussistere soltante alla luce del Natale cristiano, giacché Nicola fu santo di Colui che si festeggia la notte di quel Natale che in inglese, del tutto esplicitamente, si chiama Christmas.

Marco Respinti

Indice

    Introduzione

    Lettere di Babbo Natale

Nessun commento:

Posta un commento

Ringraziamenti

Un sentito grazie va a "Tolkieniano", grande appassionato di J.R.R Tolkien come me e proprietario di una bellissima e grandissima collezione delle sue opere e non solo.
Grazie perchè con molta gentilezza mi ha permesso di poter trarre spunti e recuperare informazioni dal suo lavoro.

Vorrei inoltre ringraziare Luca, grande amico anche lui appassionato di Tolkien che mi ha aiutato a revisionare il sito e a correggerne gli errori mentre l'ultimo grazie va a Dario, che mi ha permesso di reperire la maggior parte dei volumi rari presenti nella collezione.