.

.

A Tolkien Bestiary, prima edizione inglese 1979

A Tolkien Bestiary






















Questo volume pubblicato nel 1979 si propone come guida, per gli appassionati Tolkieniani, delle le varie creature che popolano o hanno popolato la Terra di Mezzo.


Il libro in questione non si distingue certamente per la qualità delle finiture nè per la  qualità dei contenuti. Infatti, la sovraccoperta è in carta semplice, quindi di pessima qualità, cosa che ne rende molto difficile il reperimento di una copia in perfetto stato. A tal proposito nei volumi che ho avuto modo di toccare con mano, questa risulta spesso strappata, o in pessime condizioni.


 

Per quanto concerne i contenuti, il suddetto libro viene spesso accusato di allontanarsi di molto rispetto agli scritti del Professore. Questo avviene in particolare  nella versione italiana, dove molti dei nomi si ritrovano deformati o malamente tradotti.

Nel caso delle illustrazioni, che dovrebbero essere considerate un punto di forza del libro, a mia personale opinione,  alcune risultano piacevoli, mentre altre si presentano appena abbozzate in considerazione poco curate data la funzione ben delineata del libro.


























Con tali premesse, il volume in questione risulta molto sopravvalutato, soprattutto in Italia dove le copie che di quando in quando si affacciano sul mercato raggiungono prezzi totalmente immotivati. Queste infatti vengono quotate tra 100 e i 150 euro quando le prime edizioni inglesi sono acquistabili per un prezzo inferiore a più del 50%.

Nessun commento:

Posta un commento

Ringraziamenti

Un sentito grazie va a "Tolkieniano", grande appassionato di J.R.R Tolkien come me e proprietario di una bellissima e grandissima collezione delle sue opere e non solo.
Grazie perchè con molta gentilezza mi ha permesso di poter trarre spunti e recuperare informazioni dal suo lavoro.

Vorrei inoltre ringraziare Luca, grande amico anche lui appassionato di Tolkien che mi ha aiutato a revisionare il sito e a correggerne gli errori mentre l'ultimo grazie va a Dario, che mi ha permesso di reperire la maggior parte dei volumi rari presenti nella collezione.