.

.

Lo Hobbit, edizione Euroclub 1980



Lo Hobbit o la riconquista del tesoro




J.R.R. Tolkien
Traduzione: Elena Jeronimidis Conte
Edizione: Euroclub, Milano, 1° ed. 1980 pagine 348
Illustrazioni: b/n e colore, mappe bicrom.
Mappe e illustrazioni: J.R.R. Tolkien 
Illustrazione di copertina: Enrico Paoletti




























Note di copertina
Lo Hobbit è il libro con cui Tolkien ha presentato per la prima volta, nel 1937, il foltissimo mondo mitologico del Signore degli Anelli, che ormai milioni di persone conoscono in tutti i suoi minuti particolari - caso quanto mai raro di favola moderna che sia diventata un vero linguaggio comune per i suoi lettori.
Tra i protagonisti di tale mondo sono gli Hobbit, minuscoli esseri «dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari», che formano un popolo «discreto e modesto, amante della calma e della terra ben coltivata», timidi, capaci di «sparire veloci e silenziosi al sopraggiugere di persone indesiderate», con un'arte che sembra magica ma è «unicamente dovuta a un'abilità professionale che l'eredità, la pratica e un'amicizia molto intima con la terra hanno reso inimitabile». Se non praticano la magia, gli Hobbit però finiscono sempre in mezzo a feroci vicende magiche, come capita appunto a Bilbo Baggins, eroe di questa storia, che il grande «mago bianco» Gandalf coinvolgerà in un'impresa apparentemente disperata: la riconquista del tesoro custodito dal drago Smog. Bilbo incontrerà così ogni sorta di avventure, assieme ai tredici nani suoi compagni e all'imprevedibile Gandalf, che appare e scompare, lasciando cadere come per caso insegnamenti decisivi.
Violentemente sbalzato dalla idilliaca Hobbitopoli oltre il Confine delle Terre Selvagge, fra gole, foreste incantate e minacciose montagne, il pacifico Bilbo si scoprirà capace di affrontare prodigi e orrori: il mostruoso Gollum, i ragni giganti, i perfidi orchi, il drago Smog e infine la Battaglia dei Cinque Eserciti, scontro fra le forze benigne e maligne, eternamente opposte, per il bramato e fatale possesso del tesoro. Ma l'avvenimento più importante è il ritrovamento, apparentemente casuale, di un anello magico che era finito in possesso di Gollum. In questo fatto è il germe della grande saga che Tolkien proseguirà nel Signore degli Anelli, dove sarà riproposto un tema inesauribile: che cosa fare dell'Anello del Potere?

Indice

Indice delle illustrazioni
La mappa di Thror ill. J. R. R. Tolkien

1. Una riunione inaspettata
2. Abbacchio arrosto
3. Un breve riposo
4. In salita e in discesa
5. Indovinelli nell'oscurità
6. Dalla padella nella brace
7. Strani alloggi
8. Mosche e ragni
9. La botte piena, la guardia ubriaca
10. Un'accoglienza calorosa
11. Sulla soglia
12. Notizie dall'interno
13. Era questa la nostra casa?
14. Acqua e fuoco
15. Le nuvole si addensano...
16. Un ladro nella notte
17. ...e scoppia il temporale
18. Il viaggio di ritorno
19. L'ultima tappa
Terre selvagge ill. J. R. R. Tolkien

4 commenti:

  1. Ciao, per caso questo libro è in vendita/vendibile?

    RispondiElimina
  2. Ciao e grazie per la visita :)
    I Libri che vedi sul mio blog non sono in vendita, tuttavia capita spesso che mi vengano proposte edizioni che già possiedo e che quindi posso vendere a chi è interessato.
    Posso ben volentieri tenere presente la tua richiesta e se dovessi capitarmi tra le mani ti faccio sapere, ok?

    RispondiElimina
  3. Ciao, vorrei chiederti un informazione: secondo te, quale valore commerciale potrebbe avere questa versione dello Hobbit? Io non penso sia elevato, ma mi piacerebbe avere più pareri da chi già lo possiede.

    Ti ringrazio in anticipo, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirko! perdonami il ritardo nella risposta ma non so per quale motivo blogger non mi aveva notificato il tuo commento!
      Tornando a noi credo che il valore giusto per una copia perfetta potrebbe aggirarsi intorni ai 15-20 euro, indicativamente tutte le copie messe in vendita sono state vendute intorno a questa cifra anche perchè esce con una certa frequenza. Spero di esserti stato d'aiuto e perdonami ancora per il ritardo!

      Elimina

Ringraziamenti

Un sentito grazie va a "Tolkieniano", grande appassionato di J.R.R Tolkien come me e proprietario di una bellissima e grandissima collezione delle sue opere e non solo.
Grazie perchè con molta gentilezza mi ha permesso di poter trarre spunti e recuperare informazioni dal suo lavoro.

Vorrei inoltre ringraziare Luca, grande amico anche lui appassionato di Tolkien che mi ha aiutato a revisionare il sito e a correggerne gli errori mentre l'ultimo grazie va a Dario, che mi ha permesso di reperire la maggior parte dei volumi rari presenti nella collezione.